Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

BILANCIO SOCIALE

Finanza locale: anche per il 2017 nessun nuovo taglio

1 Settembre 2017

Dal Patto di stabilità al pareggio di bilancio

Dal Patto di stabilità al pareggio di bilancio

Risultati

  •  Nessun nuovo taglio per Comuni e Città metropolitane nel 2017

 700 milioni di euro di spazi finanziari per l’edilizia scolastica e 75 milioni per l’assistenza degli studenti disabili delle scuole superiori a disposizione dei Comuni con la Legge di bilancio 2017

 Completamente finanziati con 2,1 miliardi di euro i piani di riqualificazione delle periferie dei Comuni capoluogo

 10 milioni di euro di spazi finanziari verticali messi a disposizione da Regione Lombardia nel 2017, accolte tutte le richieste dei Comuni con meno di 1.000 abitanti

 

Con la Legge di bilancio 2017, è stato confermato il superamento del Patto di stabilità interno – sostituito dal nuovo vincolo del pareggio di bilancio di competenza finale – e non sono stati previsti nuovi tagli a carico di Comuni e Città metropolitane. Grazie alla sua azione, ANCI ha ottenuto importanti risultati per i Comuni, come l’inserimento del Fondo Pluriennale Vincolato in entrata e in uscita nel calcolo del saldo di competenza non negativo anche per il triennio 2017-2019, l’apertura di spazi finanziari per l’edilizia scolastica e l’assistenza degli studenti disabili e la riconferma del fondo per compensare i Comuni che hanno applicato un’aliquota inferiore a quella standard.

Nel 2017 i piccoli comuni con meno di 1.000 abitanti sono per la prima volta sottoposti a vincoli finanziari, successivamente all’introduzione del pareggio di bilancio. A seguito di un intenso confronto, Regione Lombardia e ANCI Lombardia concordano sulle modalità e i criteri di applicazione del Patto regionale, orizzontale e verticale, indicando i Comuni con meno di 1.000 abitanti come priorità – così come previsto nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di febbraio 2017 e come richiesto da ANCI – e introducendo anche altre priorità per i Comuni tra i 5.000 e i 10.000 abitanti, in particolare per quelli obbligati all’acquisto di sedi istituzionali e per far fronte al dissesto idrogeologico o a sentenze esecutive. Regione Lombardia ha acquisito inoltre, in modo innovativo, gli spazi orizzontali messi a disposizione dai Comuni stessi e non acquisiti da altri - per un totale di circa 6 milioni di euro - girandoli successivamente come ulteriori spazi verticali e permettendo di soddisfare le richieste di altri Comuni.

Con la conversione del DL 50, sono state approvate ulteriori norme favorevoli alle fusioni dei piccoli Comuni, aumentando le risorse a disposizione e semplificando alcuni passaggi burocratici.

Oltre al continuo aggiornamento della guida “Bilancinet”, che supporta i comuni nella redazione dei bilanci di previsione, ANCI Lombardia ha realizzato a gennaio 2017 incontri in tutte le province lombarde per presentare la Legge di Stabilità e ha contribuito all’istituzione di un Osservatorio sulla finanza locale.

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961