Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Enti locali

Piccoli Comuni: "più autonomia per i Comuni e i territori per attuare politiche di sviluppo"

4 Ottobre 2017

Considerazioni a margine dell'incontro di Trento

“Una riunione ricca di spunti di riflessione nella quale abbiamo affrontato tutto i "temi caldi" per i piccoli comuni, a partire dalla maggiore necessità di una autonomia territoriale”. Così il coordinatore Anci dei piccoli Comuni Massimo Castelli a conclusione della due giorni di incontri tra i rappresentanti del Consorzio dei Comuni Trentini, della Consulta Nazionale Anci Piccoli Comuni e della Giunta del Consiglio delle autonomie locali tenutasi a Trento.
“Quello che mi ha colpito favorevolmente – ha detto – è stato vedere come l’istituto dell’autonomia, in questo caso trentina, quando virtuosa, sia una modello premiante. Pertanto questo confronto è stato una vera e propria una lezione sulla autonomia, utile per comprendere le buone prassi messe in atto in una Regione intrinsecamente legata a questo esempio e caratterizzata per l'87% da piccoli Comuni".
In tal senso, Castelli auspica “più libertà di gestione per consentire ai Comuni e alle amministrazioni di autodeterminarsi e di impostare politiche di gestione più consone alle proprie comunità”.
Il tema dell’autonomia, nel corso della due giorni, si è incrociato anche con il tema della legge sui piccoli comuni. “Abbiamo ragionato sulla necessità di rendere operativa la legge il prima possibile per rispondere al meglio alle esigenze dei territori e, al contempo, sull’urgenza di un aumento delle risorse messe a disposizione, poiché solo così potremmo iniziare ad attuare le prime politiche di sviluppo”.
Infine, “un passaggio è stato dedicato alla situazione vissuta da molti amministratori locali che assumono incarichi in modo volontario – ha sottolineato Castelli – e per i quali ci auguriamo si adottino al più presto azioni che consentano loro di avere il giusto riconoscimento in proporzione alla responsabilità che si assumono. Tutti temi – ha concluso – che saranno dibattuti anche nella prossima Assemblea Anci di Vicenza”.

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961