Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

INIZIATIVE

Comuni e polizia idraulica: le novità introdotte dalla L.R 4/2016

28 Novembre 2017

Il convegno promosso con Regione Lombardia alla Casa dei Comuni

Anci Lombardia ha ospitato questa mattina un convegno, promosso in collaborazione con Regione Lombardia, dedicato alle novità introdotte dalla L.R. 4/2016 in materia di Polizia idraulica. La polizia idraulica è la disciplina che regolamenta e gestisce la realizzazione ed il mantenimento di opere nonché le attività da realizzarsi all'interno delle aree demaniali fluviali e nelle relative fasce di rispetto di 10 metri. La complessa rete idrografica superficiale della Lombardia comporta una suddivisione di competenze anche su uno stesso corso d’acqua, in relazione alle differenti  caratteristiche riscontrate dalle sue origini alla sua foce. "La grande varietà morfologica del suolo lombardo è una variabile importante di cui tenere conto - spiega Mario Colombo, Presidente del Dipartimento Servizi Pubblici Locali - Ambiente - Mobilità di Anci Lombardia, in occasione dei saluti di apertura della giornata. - La gestione delle acque e la definizione del reticolo minore di competenza, affidata ai Comuni, è un grande impegno, soprattutto per i Comuni più piccoli".

Dario Fossati, Difesa del suolo, Regione Lombardia precisa che "quello della Polizia idraulica è un tema necessario su cui da tempo, Regione Lombardia aveva necessità di mettere ordine. E' fondamentale trovare soluzioni per mitigare rischio idraulico su suolo demaniale. Il tentativo della legge è quello di introdurre criteri di coordinamento e di offrire strumenti di gestione ai comuni" Un corso d'acqua può avere diverse porzioni in reticoli idrici differenti. Gregorio Manucci, Pianificazione dell'assetto idrogeologicop, Reticoli e Demanio idrico di Regione Lombardia, distingue i tre principali reticoli " reticolo idrico principale di competenza regionale, reticolo idrico di competenza dei Consorzi di bonifica e il reticolo idrico minore di competenza comunale. Ai Comuni è stata delegata la gestione del reticolo minore, dal punto di vista regionale, invece, portiamo avanti la gestione delle grande utenze". 

Rinaldo Redaelli, Vice Segretario Anci Lombardia, precisa che Anci Lombardia, con il suo Dipartimento ambiente "ha cercato un confronto con Regione Lombardia per spiegare quali sono per i Comuni la difficoltà dell' applicazione della L.R. 4/2016 alle differenti specificità territoriali della nostra Regione. La legge è complessa e per aiutare i Comuni il metodo più efficace è quello di stilare delle faq, rispondendo così a quesiti mirati. Chiediamo a Regione di costruire un team che sappia dare risposte immediate ai Comuni e l'eventuale disponibilità alla promozione di corsi di formazione per i Comuni".

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961