Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Finanza locale

A Sondrio si parla di Legge di stabilità, Ferraina: "i Comuni senza Patto tornino a progettare"

18 Gennaio 2017

Buvoli: "provvedimento positivo, lavorare per correggere elementi in sospeso"

Tappa a Sondrio del tour di Anci Lombardia e Ifel per incontrare gli Amministratori e i funzionari comunali per discutere di bilancio di previsione per il 2017.
Michele Iannotti, vicesindaco della città, ha fatto gli onori di casa, accogliendo i suoi colleghi nel Palazzo Pretorio.kkjg
I lavori sono quindi stati aperti da Giovanni Buvoli, vicesindaco di Mantova e Presidente del Dipartimento Finanza locale di Anci Lombardia, che ha considerato come la legge di stabilità 2017 garantisca "novità importanti e anche positive per i Comuni, ora però dobbiamo impergnarci per correggere alcune questioni rimaste in sospeso".
Giuseppe Ferraina di Ifel è invece entrato nel dettaglio della norma, a cominciare dal venir meno in via definitiva del patto di stabilità come lo si era fin qui inteso. Su questo punto Ferraina si é rivolto ai presenti con un'esortazione, poiché senza tale vincolo "ora i Comuni devono tornare a progettare".
Il referente di Ifel si è quindi soffermato sull'importanza della definizione delle regole inerenti al Fondo Pluriennale Vincolato, sottolineando come, "rispetto al passato, le nuove misure di finanza pubblica assumono un carattere più selettivo, favorendo gli enti che presentano un maggiore potenziale di spesa in termini di avanzo applicabile e fondo cassa e uno stato di progettazione avanzato".
A fine pomeriggio è intervenuto il Sidaco di Sondrio, Alcide Molteni, che ha dato il suo plauso all'azione dell'Anci, notando come in questi anni "siamo passati da un'Anci che soggiaceva ai desiderata della politica a un'Anci che segue gli interessi dei Comuni e che mostra come negli Enti locali c'è anche la forza per la ripresa dell'economia e degli investimenti". Infine una battuta: "alla conclusione dei miei due mandati faccio ancora fatica a capire come funziona il bilancio di un Comune, ecco perché è necessario formare noi stessi e anche chi opera nei nostri enti, perché i Comuni non possono procrastinare i loro impegni, dato che è necessario programmare e organizzare per garantire lo sviluppo".
ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961