Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Finanza locale

Bilancio 2017, Galimberti: "estendere maggiore flessibilità nella regolazione imposte"

24 Gennaio 2017

A Varese il tour di Anci Lombardia e Ifel sulla Legge di stabilità

Amministrando una città che ha deciso di puntare sul turismo ma che non ha previsto, negli anni passati, l'introduzione della tassa di soggiorno, Davide Galimberti, sindaco di Varese, chiede ad Anci di lavorare per "estendere maggiore flessibilità nella regolazione delle imposte in capo ai comuni", perché non garantire ai "comuni la possibilità di introdurre elementi di tassazione per gestire meglio alcuni servizi è una penalità".
Questa dichiarazione ha aperto l'incontro organizzato da Anci Lombardia e Ifel nel centro varesino per spiegare i contenuti della Legge di bilancio 2017, provvedimento in questi giorni studiato dai Comuni che stanno sistemando il bilancio previsionale per il prossimo anno.
A presentare il quadro generale della manovra ha provveduto Pier Attilio Superti, che ha richiamato innanzitutto il risultato raggiunto dall'Anci che ha introdotto la norma per cui i Comuni non perderanno i canoni concessori nel caso di concessioni relative alla gestione della rete del gas scadute e in attesa di riassegnazione.
Tra gli aspetti positivi della manovra, Superti ha ricordato il "fondo di 700 milioni per patti verticali". Infatti, nel  periodo 2017-2019, tramite il Patto nazionale verticale,  sono stanziati 700 milioni annui per gli investimenti locali finanziati con avanzi di amministrazione e/o risorse rinvenienti da debito. Di questi almeno 300 sono destinati all’edilizia scolastica e saranno assegnati secondo uno definito ordine di priorità.
Giuseppe Ferraina di Ifel ha invece portato l'attenzione sulle nuove regole di bilancio, perché se il "superamento del patto di stabilità ha significato un rilancio degli investimenti e un'apertura sulla cassa, la nuova contabilità ci impone di finanziare fin dalla partenza tutti gli investimenti che facciamo". Per questo, secondo il referente di Ifel "è importante che dal prossimo anno gli uffici tecnici e chi si occupa di progettazione dovranno parlare il linguaggio delle ragionerie, per poter spendere l'avanzo in maniera positiva".
ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961