Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Circolare 2/2009

16 Gennaio 2009

ANCI Lombardia nel Tavolo regionale per l'Expo 2015

Nelle scorse settimane in Regione si è tenuto il tavolo Lombardia su Expo 2015. Si è definito lo strumento che accompagnerà la realizzazione delle opere contenute nel dossier di Expo 2015: l’accordo quadro di sviluppo territoriale (AQST). In questo accordo sono previsti il Comitato di coordinamento con funzioni di monitoraggio dell’attuazione delle opere previste e la Segreteria tecnica con funzioni di istruttoria. Di entrambi questi organismi insieme a Regione Lombardia, Comune e Provincia di Milano, Commissario all’EXPO, fanno parte ANCI Lombardia, UPL ed Unioncamere.
Le opere di accessibilità di Expo sono definite dal dossier della candidatura approvato a livello internazionale con le opere “essenziali” che realizzerà il Commissario straordinario (Letizia Moratti), le opere “correlate” che saranno realizzate da Regione Lombardia ed infine le opere di accessibilità necessarie che però non fanno parte del dossier di candidatura approvato. Il problema sta nella carenza di finanziamenti certi per le opere di accessibilità “correlate” e per le opere “necessarie” che ad oggi risultano essere sprovviste di finanziamento. Vi è infine un problema legato alle procedure da seguire per la realizzazione delle opere che appaiono ad oggi inadeguate a rendere veloci e certi i tempi di progettazione e di esecuzione.
Nel suo intervento il Presidente di ANCI Lombardia Lorenzo Guerini ha sottolineato la necessità che il Governo individui adeguati finanziamenti per realizzare quanto contenuto nel “dossier candidatura” e che scelte, come il taglio dell’ICI con la conseguenza di reperire risorse a livello nazionale per compensare il mancato gettito, hanno reso più difficile il loro reperimento. E’ necessario non solo per il Nord ma per l’intero sistema Paese che il Governo mantenga fede ai propri impegni per realizzare le opere necessarie per Expo 2015 che avranno una ricaduta positiva su tutto il sistema lombardo.
E' inoltre importante evidenziare che, anche su suggerimento di ANCI Lombardia, nell’AQST è presente una sezione relativa a una serie di progetti che accompagneranno il percorso di avvicinamento al 2015 e che potranno vedere anche i Comuni lombardi come protagonisti: dall’ambiente allo sviluppo e riqualificazione del territorio; dai temi culturali a quelli legati all’agricoltura.
Va ricordata anche la disponibilità del Comune di Milano, sulla base del protocollo di intesa firmato con ANCI, di stipulare accordi diretti tra Comuni.
Nei prossimi giorni si definiranno ulteriormente i compiti e le funzioni del Comitato di Coordinamento e prenderà il via l’attività della SOGE di Expo 2015: alla luce di ciò sarà nostra cura trovare le forme più adatte per far sì che la presenza di ANCI Lombardia sia espressione di una condivisione di idee e proposte dei Comuni Lombardia.
ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961