Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Servizi pubblici locali

Multiutility, Brivio promuove coordinamento regionale

12 Settembre 2018

Evento a Milano patrocinato da Anci Lombardia

Un convegno per illustrare come "la storia di diverse aziende pubbliche, appartenenti a diversi territori, è diventata una storia unica", in grado di rispettare "il legame con le comunità locali e di portare all'efficientamento dei servizi e a concrete innovazioni, aumentando il senso di appartenenza dei Comuni alle aziende stesse". Così Virginio Brivio, Presidente di Anci Lombardia, è intervenuto al convegno "Allearsi per competere", patrocinato dall'Associazione, che ha affrontato il tema delle multiutility dei territori, concentrandosi sul caso Acsm-Agam e sulla nascita di quella che è stata denominata la multiutility del Nord Lombardia, che ha unicot circa 20 socetà diverse, distribuite su cinque province lombarde in un territorio che conta circa un milione di abitanti.

L'evento è stato aperto dal Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, per il quale "attraverso questa operazione - il modello aggregativo lombardo di società di servizi (NdR) - passa il futuro dei nostri servizi.

Per capire come si è declinata a livello territoriale l'operazione, la parola è passata agli amministratori locali: Roberto Tasca, Assessore del Comune di Milano; Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo; Davide Galimberti, Sindaco di Varese; Dario Allevi, Sindaco di Monza e Virginio Brivio, Sindaco di Lecco, Dario Caldara, Assessore del Comune di Como.
Gli amministratori hanno convenuto che l'aggregazione delle multiutilities del Nord della Lombardia, con il riferimento industriale di A2A, si configura come una soluzione in grado di consentire alle aziende locali di integrare i propri obiettivi, creando importanti sinergie e beneficiando delle competenze tecniche e gestionali del partner industriale nello sviluppo di servizi innovativi sul territorio.
Dal confronto è emersa soprattutto l'importanza del mantenimento del radicamento territoriale delle aziende di servizi e la necessità di mantenere le peculiarità locali nel contesto più ampio, soprattutto nel quandro della promozione dell'innovazione.
A quest'ultimo proposito Brivio ha concluso invitando anche l'istituzione regionale a promuovere un coordinamento tra aziende e Comuni per poter condividere "questa sfida ambiziosa, soprattutto sul tema delle Smart city e Smart land". (LS)

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961