Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

AMBIENTE

Gestione dei rifiuti, Redaelli (Anci Lombardia): “A virtuosità dei Comuni lombardi non corrisponde riconoscimento concreto”

26 Febbraio 2019

Al centro dell’incontro che si è tenuto nella sede di Anci Lombardia l’accordo Anci-CONAI

La gestione dei rifiuti e la convenzione Anci-CONAI al centro dell’incontro organizzato da Anci Nazionale e dal Consorzio Nazionale Imballaggi, che si è tenuto oggi a Milano nella sede di Anci Lombardia.

Obiettivo dell’incontro, che ha suscitato l’interesse dei numerosi sindaci, amministratori e tecnici dei Comuni presenti in sala, fare il punto sulla complessa normativa nazionale vigente e il rinnovo dell’accordo Anci-Conai per la gestione dei rifiuti di imballaggio.

Dal quadro degli interventi, è emersa in primo luogo la virtuosità della Lombardia a livello nazionale in tema di raccolta e riciclo dei rifiuti. “La Lombardia - ha spiegato Marta Giovanna Geranzani, responsabile ufficio strategie per l’attuazione della raccolta differenziata di Roma Capitale - è la terza regione in Italia per raccolta differenziata”. Ha inoltre evidenziato come la città di Milano “nonostante le sue dimensioni, nell’ambito della rete C40 Cities che connette più di 80 grandi città in tutto il mondo impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici, rappresenti esempio di città sostenibile in tema di raccolta differenziata. Ambito in cui raggiungono ottimi risultati tutti i capoluoghi di provincia lombardi”. 

Al centro della giornata anche le azioni da mettere in campo per la prevenzione di produzione di rifiuti: informazione su sprechi alimentari, sensibilizzazione sul consumo di imballaggi in plastica, sostegno e diffusione del Green Public Procurement e l’esperienza del compostaggio di comunità al fine di smaltire in loco il rifiuto organico eliminando gli alti costi di trasporto a carico dei Comuni. 

Valentina Guelpa, membro del Comitato di verifica dell’Accordo Quadro Anci-CONAI, che ha illustrato i punti principali dell’accordo in corso che si fonda su ulteriori sei accordi con i consorzi di filiera di imballaggi, ha così commentato: “Secondo il VII Rapporto della Banca dati Anci-CONAI 2016, sono 3000 i Comuni in Italia che hanno almeno una convenzione attiva con CONAI, 1513 solo in Lombardia. Questo vuol dire che il 99,8% della popolazione lombarda, oltre 10 milioni di persone, è convenzionata con i consorzi e che circa il 17% degli imballaggi raccolti sul territorio nazionale proviene dalla Lombardia. Per queste ragioni – ha sottolineato Valentina Guelpa - come Anci stiamo chiedendo che i Comuni abbiamo contezza dei bilanci gestiti dai consorzi di filiera”.

A conferma dei dati del rapporto Anci-CONAI sono stati illustrati i dati ARPA 2017 secondo i quali 1022 sui 1509 Comuni lombardi hanno una percentuale di raccolta differenziata superiore al 65%. Su questo tema è intervenuto il segretario generale di Anci Lombardia Rinaldo Redaelli che ha sottolineato come “questi importanti risultati raggiunti dalla Lombardia in tema di raccolta e riciclo siano il frutto del lavoro di sensibilizzazione ambientale condotta dai Comuni nei confronti dei cittadini, la cui risposta costituisce un segno di maturità civica che non può essere misconosciuto. A questo cospicuo sforzo delle nostre comunità e alla virtuosità dei nostri territori – ha concluso Redaelli – non corrisponde, purtroppo, alcun tipo di riconoscimento concreto, né alcun effetto positivo sugli importi della Tari pagati dai cittadini, risorse che potrebbero invece essere investite per avviare un ulteriore ciclo virtuoso a disposizione non solo delle nostre comunità locali ma anche di altri soggetti ed enti che faticano a mettersi in pari con le normative e gli obblighi vigenti”. 

In allegato i materiali del seminario

ANCI Lombardia © 2019  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961