Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

Iniziative

Gli Stati Generali della montagna di ANCI

4 Febbraio 2020

L’impegno di ANCI Lombardia

Ha proprio ragione il Coordinatore dei piccoli Comuni di ANCI, Massimo Castelli, quando dice che di diagnosi se ne sono fatte tante, ma adesso servono le cure, cioè fatti concreti, altrimenti il paziente muore. Il paziente è il piccolo Comune di montagna. Negli ultimi 50 anni i 3.494 piccoli Comuni montani italiani hanno perso dal 20 all’80% della popolazione, dato che è destinato ad aumentare e che costituisce ormai una vera emergenza nazionale.

Il 31 gennaio scorso si sono tenuti a Roma gli Stati Generali della montagna. Oltre a Castelli hanno fatto sentire il loro grido d’allarme Franco Manes, Presidente di CELVA (Consorzio Enti Locali della Valle d’Aosta) e Stefano Costa, Vicepresidente di ANCI Piemonte, che hanno rivolto ai rappresentanti del Governo, presenti al convegno, un appello a trasformare in azioni e finanziamenti gli auspici contenuti nell’Agenda “Controesodo” di ANCI.
Per il Governo hanno partecipato Francesco Boccia, Ministro per gli Affari Regionali; Paola Pisano, Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione e Giuseppe Provenzano, Ministro per il sud.
Per Massimo Castelli ci sono “interventi concreti da fare subito, dicendo chiaramente che chi vive in montagna è svantaggiato come chi vive al Sud. Quindi questi cittadini devono essere supportati, magari declinando la misura ‘Resto al Sud’ in ‘Resto in montagna”. E poi bisogna intervenire con “azioni su una fiscalità di vantaggio, provvedimenti contro l’abbandono di immobili e di terre e interventi per mantenere i servizi sui territori”.
Di questi temi si parlerà nell’evento che ANCI, con il CELVA e le ANCI regionali, sta organizzando a Courmayeur per il prossimo 9 marzo, al quale parteciperà anche ANCI Lombardia.

Nel corso del 2019 ANCI Lombardia ha collaborato con la Regione per il progetto EUSALP, sulle strategie europee per la macroregione alpina, coinvolgendo soprattutto i giovani Amministratori comunali. EUSALP ha costituito un’opportunità importante, alla quale si sta dando seguito, sempre in collaborazione con la Regione Lombardia e con le altre ANCI regionali dell’arco alpino. Ricordiamo che a Como, il 22 settembre scorso, è stato sottoscritto un Protocollo d’intesa per dare vita ad un network di servizi per i piccoli Comuni di montagna. “Fare rete” è il primo passo per condividere una riflessione sulle misure strutturali da mettere in cantiere al più presto, lavorando con le istituzioni, le associazioni di categoria, gli operatori turistici, le aziende, gli artigiani. Bisogna garantire l’appetibilità dei territori, riducendo il disagio insediativo e l’abbandono dei territori, con le loro ricchezze materiali e immateriali, rilanciando i servizi sanitari e scolastici, il sistema dei trasporti, le potenzialità turistiche e il commercio di vicinato.

Il prossimo 4 febbraio, in Regione, si comincerà a valutare il dato sulle iscrizioni alle scuole dell’infanzia, iscrizioni che si sono chiuse il 31 gennaio 2020. Obiettivo è cercare di garantire il servizio educativo per i bambini dai 3 ai 6 anni, collaborando con la FISM Lombardia e con l’Ufficio Scolastico Regionale.

Il 17 febbraio, presso la sede di ANCI Lombardia, si terrà un Dipartimento Piccoli Comuni, al quale parteciperanno i rappresentanti delle comunità montane lombarde.

Poi il 30 marzo 2020, a Milano, la Regione e ANCI Lombardia faranno il punto sulle iniziative in corso a favore dei Comuni montani, con un convegno che si terrà presso Palazzo Lombardia, aperto agli Amministratori locali, alle istituzioni e alle associazioni di categoria. Parteciperanno anche le ANCI regionali dell’arco alpino, che hanno sottoscritto il Protocollo d’intesa EUSALP.

ANCI Lombardia © 2020  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961