HomeChi SiamoOrganiScriviciCome associarsilavora con noi
 
NOTIZIE
VIDEONOTIZIE
CIRCOLARI
DIPARTIMENTI
DOCUMENTAZIONE
AGENDA
NEWSLETTER
LINK

Ancitel Lombardia
Assemblea ANCI Lombardia
Dossier Legge Delrio
Elezioni 2014
RisorseComuni

Bilanci.net 2014

Esclusione dal Patto di stabilità per i piccoli Comuni
Credito in Cassa
Piccoli Comuni e Gestioni Associate
Ricerca IPSOS - ANCI Lombardia
 
Ancitel LombardiaFederSanità
Servizio civile anci lombardiaReteComuni
 
DoteComune
Vivere in Italia
Guida Ammnistratori locali 2010
 
 

 

NOTIZIA
 
26 Ottobre 2010
Scuole superiori, il trasporto e l'assistenza dei disabili è a carico delle Province
Anci Lombardia chiede alla Regione una presa di posizione che salvaguardi il diritto allo studio delle fasce più deboli, considerato agli enti provinciali sono stati assegnati fondi specificamente dedicati all'erogazione di tale servizio.

Il Dipartimento Istruzione di ANCI Lombardia ha scritto alla Regione segnalando le perplessità insorte nei rapporti con le Province per quanto concerne l’organizzazione dei servizi di assistenza e accompagnamento degli studenti disabili delle scuole superiori, chiedendo che la Regione si esprima anch’essa in modo definitivo, visto che gli orientamenti giurisprudenziali in materia non lasciano alcun dubbio.

I Comuni lombardi, infatti, pur disponibili alla collaborazione auspicata per la stipula di intese locali, non possono prescindere da quanto esplicitamente affermato dalla Corte dei Conti, Sezione regionale di controllo per la Lombardia, nel quale si rileva (parere n.5/2008) che “il supporto organizzativo all’integrazione scolastica nelle Scuole secondarie di secondo grado deve essere assicurato dalle Province, che hanno l’obbligo di attivarsi per lo svolgimento del servizio”. Nel medesimo articolo si precisa che il Comune provvede per gli altri gradi inferiori di scuola, eliminando quindi ogni possibile altra interpretazione.

La Corte dei Conti asserisce anche che “il costo del servizio va addossato alla Provincia, alla quale il Comune chiederà il rimborso delle spese sostenute sino al momento in cui l’ente obbligato non provvederà in proprio al servizio”.

Anche dal Consiglio di Stato si è pronunciato il 20 febbraio 2008, con atto n. 213, che richiama quanto disposto dal D.P.R. n. 616/77, dalla L. 104/92 e artt. 128, 132 e 139 del Decreto Legislativo n. 112/98, affermando: “La disciplina della materia è di competenza delle Regioni, alle quali spetta anche di determinare l’ente locale cui attribuire l’incombenza del trasporto degli alunni disabili nella Scuola secondaria superiore e che, in attesa che le Regioni provvedano, siano le Province a provvedere, alla stregua di quanto previsto dall’art. 139, comma 1, del Decreto Legislativo n. 112/98”.

Le “Linee guida sull’integrazione scolastica” diramate dal Ministero per l’Istruzione, Università e Ricerca il 4 agosto 2009, richiamano gli enti territoriali alla stipula di intese locali, per garantire il raggiungimento degli obiettivi citati. “E giova allora ricordare - si legge nella lettera di ANCI Lombardia agli Assessori regionali Rossoni e Boscagli - quanto inserito nel Decreto n. 13512 del 9 dicembre 2009, emesso dalla Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia, avente per oggetto “Assegnazione alle Province, per l’anno 2010, delle risorse finanziarie di cui alla DGR N. 10603/09 per il trasporto degli allievi disabili. Impegno e liquidazione della somma complessiva di € 5.000.000,00“, ove si ribadiscono i concetti citati. Tale decreto assegna i fondi regionali alle Province, individuate quali destinatarie del finanziamento in quanto, evidentemente, titolari della competenza”.

“Le Province già dal 1998 sono individuate quali destinatarie di compiti e funzioni concernenti il supporto organizzativo - si legge nella missiva di ANCI Lombardia - per gli alunni con disabilità e in situazione di svantaggio frequentanti la Scuola secondaria di secondo grado e la Corte dei Conti riconosce che la frequenza alla scuola superiore costituisce un diritto costituzionalmente garantito per gli alunni disabili, in modo da assicurare la piena integrazione scolastica”.

Obiettivo prioritario - fa notare ANCI Lombardia - è garantire l’effettiva realizzazione dei servizi di integrazione scolastica per gli alunni con disabilità, che si realizza attraverso la cooperazione dei vari soggetti istituzionali e in questo senso ANCI Lombardia ha da sempre offerto la disponibilità alla collaborazione per l’attuazione di progetti educativi, riabilitativi e di socializzazione, nello spirito delle norme suindicate e nel rispetto delle competenze attribuite ai Comuni e dei compiti attribuiti alle Province.

Per evitare conflitti interistituzionali, che certo non giovano all’utenza debole, ANCI Lombardia ha più volte segnalato l’opportunità di normare gli aspetti riguardanti l’organizzazione della governance locale. Purtroppo sono molti i casi di conflitti tra Comuni che giustamente chiedono la copertura delle spese sostenute e Province che si rifiutano. ANCI Lombardia ribadisce la disponibilità alla collaborazione ed all’attuazione di percorsi sperimentali, come previsto dalla normativa regionale, ma chiede che si rispetti quanto la giurisprudenza ha già efficacemente stabilito e gli orientamenti già assunti dalla Regione.







Tutte le notizie
Scarica la versione stampabile


Milano, 13:31
VACANZE, FS: 800MILA VIAGGIATORI NEL WEEKEND
Milano, 11:25
SCUOLA, CCIAA MB: LA 'CARTELLA' COSTA 76 EURO IN LOMBARDIA, A MILANO RINCARI 15%
Milano, 21:47
GARDA, BORDONALI: NO SEGNALATI DANNI AL MOMENTO PER TERREMOTO
Milano, 19:01
STUDENTI, TAJANI: CON AGENZIA UNI AFFITTI MENO CARI E NELLA LEGALIT?/title> 15759


ANCI ancitel
Cittalia - fondazione ANCI ricerche IFEL
Comuniverso
Guida ANCI 2013

Anci Risponde
Le Anci regionali
I borghi più belli d’Italia

 
Catasto Lombardia USCI
Regione Lombardia Portale Servizi di Pubblica Utilità
Banner sgate  
   
Progetto PRISMA - CESTEC
             
Dipartimenti
Documentazione Organi ANCI Lombardia
Dipartimento Città Metropolitana
IMU - Guerini: 'Stime troppo ambiziose, ora si apra tavolo con governo di concertazione e dialogo'
Dobbiamo continuare le iniziative per cambiare il patto di stabilità e i tagli ai comuni
Politiche Giovanili, Servizio Civile, sport, Polit
“Gli Oscar dello sport italiano” – Premio Sport & Cultura 2014
Settimana dell'attività fisica (29 settembre/5 ottobre) promossa da ''Now we move''
Circolare n. 122/14
Welfare e Sanità
Circolare n. 144/14
L'assegno INPS per le famiglie numerose di cittadini stranieri
Circolare n. 143/14
Sicurezza, Protezione Civile e Turismo
Cultura e Turismo
Richiesta osservazioni per Campagna Anti Incendi Boschivi 2014
Questionario online sulle misure anticorruzione - Proroga al 7 giugno
Istruzione, Cultura, Scuole Materne, dell'Infanzia
Formula 1 - GP Monza, Scanagatti ''Senza di noi non c'è campionato mondiale''
Edilizia scolastica - Programma “Scuole belle”
Programma Scuole sicure
Ambiente, Trasporti e Servizi Pubblici Locali
Energia - Avviso pubblico CSE, decalogo, procedure e obblighi amministrazione per contributo
Circolare n. 139/14
Commercio, Attività Produttive, Semplificazione
Circolare n. 141/14
Circolare n. 123/14
Circolare n. 114 /14
Riforme, E-government, Federalismo, Cooperazione e
Riforme: imminente incontro su trasferimento funzioni Province
Approvata alla Camera la conversione del d.l. n.90/14
Nota di lettura Anci sul DL''Pubblica Amministrazione'' e le norme di interesse per i Comuni
Lavori pubblici, Territorio e Politiche Agricole
MONZA - Convegno ''Contenimento consumo di suolo e revisione LR 12/2005''
Consumo di suolo - Convegno a Monza sui Pdl regionali
Consumo di suolo - gli interventi di Anci Lombardia al convegno di Monza
Piccoli Comuni, Unioni dei Comuni e Forme Associat
Gestioni associate - Guerra: ''Bene proroga al 30 settembre per certe funzioni''
Circolare n. 107/14
Unioni dei Comuni - In Gazzetta Ufficiale il decreto sulle certificazioni per i servizi in forma associata
Finanza Locale, Federalismo Fiscale, Personale e P
Circolare n. 146/2014
Pisapia, Nardella e Tosi: ''Per riavviare economie locali servono semplificazioni, autonomia e più risorse''
Nota Ifel sugli effetti della proroga al 30 settembre del termine per il bilancio di previsione
Tavolo Pari Opportunità
Più donne in politica: appello per i ballottaggi
Più donne in politica: appello ai candidati sindaci
Pari opportunità nei Comuni, iniziativa ANCI-Presidenza Consiglio dei Ministri
Città Metropolitana
MILANO - Seminario sulle funzioni della Città metropolitana
Le funzioni della Città metropolitana di Milano
Lanzetta: ''Sì ai Sindaci delle Città metropolitane nel nuovo Senato''