Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
CIRCOLARI

Circolare n. 91/18

Comunicazioni Dipartimento Istruzione

7 Marzo 2018

Circolare n. 91/18

Milano, 7 marzo 2018
Prot. n. 1094/18
Circolare n. 91/18                              
 
Al sig. SINDACO
Al sig. ASSESSORE all’Istruzione
Al sig. ASSESSORE alle Politiche sociali
Al sig. RESPONSABILE Ufficio Scuola
Al sig. RESPONSABILE Servizi sociali
                                                                       
Comuni della Lombardi
LORO SEDI
 
Oggetto: Comunicazioni Dipartimento Istruzione
            
1. Assistenza educativa e trasporto scolastico alunni con disabilità Scuole superiori 
 
Su richiesta di ANCI Lombardia, il 21 febbraio scorso si è riunito il tavolo di monitoraggio per il servizio di assistenza educativa e trasporto scolastico degli alunni con disabilità frequentanti Scuole superiori e corsi di Formazione Professionale.
Nell’occasione sono stati presentati i dati relativi ai servizi attivati dalla Regione nel corrente anno scolastico e realizzati in collaborazione con i Comuni e con le A.T.S.
Come previsto da ANCI, la spesa per i servizi in oggetto si è rivelata superiore rispetto alle previsioni. Oltre ai 30 milioni di euro stanziati a Giugno 2017 e agli altri 6 milioni aggiunti ad anno scolastico inoltrato, si sono rese necessarie ulteriori risorse per far fronte al fabbisogno, stimato in circa 40 milioni di euro per l’anno scolastico 2017/18. L’importo esatto non è ancora stato quantificato, poiché sono in corso trasferimenti di alcuni alunni, per cui il fabbisogno sarà definito nelle prossime settimane.
La Regione ha già erogato ai Comuni l’80 % delle risorse stanziate e ne ha dato notizia con i decreti dirigenziali periodicamente pubblicati sul sito della Direzione Istruzione. Ora sta predisponendo le procedure per la rendicontazione finale.
La Regione e i rappresentanti delle Associazioni delle famiglie dei disabili hanno dichiarato che la scelta di affidare il servizio ai Comuni e alle A.T.S. si è rivelata opportuna. Il giudizio espresso nei confronti dell’iniziativa sperimentale è positivo, anche perché l’adozione di Linee guida regionali ha consentito di omogeneizzare le modalità di comportamento dei territori e di uniformare l’organizzazione dei servizi, prima gestiti in modo differenziato da provincia a provincia.
ANCI Lombardia ha preso atto dell’apprezzamento espresso nei confronti dei Comuni e, evidenziando il grande lavoro svolto dai dirigenti e funzionari comunali, ha ribadito la richiesta, già presentata a suo tempo alla Regione, di riconoscere tali prestazioni prevedendo nel budget una percentuale (10 %) per i carichi di lavoro sostenuti dagli Uffici comunali, come avviene per altri progetti regionali. Ha inoltre ribadito la necessità di aumentare il budget complessivo da mettere a disposizione, alla luce dell’accertata insufficienza delle ore di assistenza assegnate; di verificare il rispetto delle norme e del tariffario degli educatori, di precisare alcuni dettagli relativi al trasporto scolastico e, soprattutto, di avviare per tempo le procedure per l’attivazione dei servizi per l’anno scolastico 2018/19.
Per quest’ultimo aspetto, la Regione ha annunciato di avere già predisposto le indicazioni per i disabili sensoriali, poi approvate con DGR n. 7924 del 26 febbraio 2018.
Sul sito www.anci.lombardia.it / Sezione Circolari, è possibile prendere visione di tale delibera, avente per oggetto “Modalità operative per l’attivazione dei servizi di inclusione scolastica a favore degli studenti con disabilità sensoriale per l’anno scolastico 2018/19, in attuazione degli articoli 5 e 6 della Legge Regionale n. 19/07”.
 
La DGR 7924 prevede una serie di adempimenti e di scadenze, in merito sia alla programmazione dei servizi che all’individuazione degli enti erogatori, che alla redazione dei Piani individualizzati:
 
1.      Entro il 30 aprile 2018 le A.T.S dovranno pubblicare le manifestazioni di interesse e approvare l’elenco degli enti erogatori risultati idonei. L’ente erogatore deve essere in grado di garantire le diverse tipologie di intervento (servizio di assistenza alla comunicazione, servizio di tiflodidattica e tifloinformatica, servizio di traduzione testi, ecc.).
2.      Dal 2 maggio 2018 alla fine dell’anno scolastico 2017/18 le famiglie degli alunni potranno presentare le domande ai Servizi sociali del Comune (o alla Scuola, che inoltrerà la domanda al Comune). Tramite il sistema informativo SIAGE i Comuni trasmetteranno la domanda all’ATS competente.
3.      L’ATS invierà ad ogni famiglia l’elenco degli enti erogatori idonei e la famiglia sceglierà l’ente erogatore, concordano con esso il Piano individuale degli interventi.
4.      Entro il 16 luglio 2018 l’ente erogatore invierà all’ATS il Piano individuale per la relativa validazione, che deve avvenire entro il 31 luglio 2018.
 
Si invitano i Comuni a prendere visione della DGR n. 7924 e dell’allegato 1, che contiene le indicazioni di dettaglio. 
Si ricorda che il Comune è tenuto alla predisposizione del Progetto individuale di cui all’art. 14 della Legge n. 328/2000, indicando i diversi interventi sanitari, socio-sanitari e socio-assistenziali di cui possa aver bisogno la persona con disabilità.
Appena possibile verranno emanate anche le disposizioni per l’attivazione dei servizi di assistenza educativa e trasporto scolastico per gli alunni con disabilità psicofisiche, di competenza dei Comuni.
            
2. Vaccinazioni
 
Per opportuna norma e conoscenza si trasmette la nota 27 febbraio 2018 del Ministero della Salute e del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, indirizzata ad una serie di destinatari, tra cui i Responsabili dei servizi per l’infanzia comunali, sia educativi che scolastici.
Si tratta di indicazioni operative riguardanti le iniziative da assumere in vista della scadenza del 10 marzo 2018, prevista per le vaccinazioni o per le relative prenotazioni. 
La nota contiene anche disposizioni per l’avvio, già dall’anno scolastico 2018/19, della procedura semplificata delineata dall’art. 3 bis del Decreto Legge n. 73/2017, nelle regioni e nelle province autonome presso le quali sia istituita l’anagrafe vaccinale.
 
Cordiali saluti
Pier Franco Maffè Presidente Dipartimento Istruzione di Anci Lombardia 
ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961