Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
CIRCOLARI

Circolare n. 3/2020

Modifiche alla normativa sui trasporti eccezionali

8 Gennaio 2020

Circolare n. 3/2020

TEMI: TRASPORTI

Milano,8 gennaio 2020
Prot. n.20/2020
Circolare n. 3/2020

Ai Signori
SINDACI
Assessori alla Mobilità
Responsabili Ufficio Tecnico
Comuni della Lombardia
LORO SEDI
Organi di Anci Lombardia

Oggetto: modifiche alla normativa sui trasporti eccezionali

Gentilissimi,
si fa seguito alle numerose circolari di ANCI Lombardia sul tema (n. 119 e 2013 del 2017, n. 76 e 212 del 2018, n. 97, 222 e 245 del 2019), per informare che Regione Lombardia, nella seconda legge di semplificazione del 2019 (L.r. 21/2019), ha nuovamente modificato la normativa sui trasporti eccezionali.

La formulazione dell’art. 47 della legge regionale 6/2012 in materia di trasporti eccezionali stabiliva che, a partire dal 1 gennaio 2020, l’archivio stradale regionale sarebbe divenuto il riferimento unico per le autorizzazioni alla circolazione dei mezzi eccezionali, anche di tipo agricolo. La nuova legge ha demandato ad una determinazione del dirigente competente la data di operatività dell’Archivio Stradale Regionale, in quanto esso non è stato ancora completato.

Nel frattempo, per i Comuni che hanno pubblicato la cartografia, fino all’attivazione dell’archivio stradale regionale, il nulla osta o il parere in merito al transito di trasporti eccezionali e il nulla osta per le macchine agricole eccezionali e le macchine operatrici eccezionali sono sostituiti dalle cartografie o dagli elenchi di strade pubblicati sui siti istituzionali.

Laddove siano state individuate le strade percorribili nelle cartografie comunali, sono esclusi dall’autorizzazione (rilasciata dalla Provincia/Città Metropolitana) i mezzi d'opera individuati dall’art. 54 del Codice della Strada (veicoli impiegati nell'attività edilizia, stradale, di escavazione mineraria e materiali assimilati ovvero che completano, durante la marcia, il ciclo produttivo di specifici materiali per la costruzione edilizia) purché non superino i limiti di massa di cui all'art. 10, comma 8 del Codice della Strada, e quelli dimensionali fissati nell'art. 61 del medesimo Codice della Strada.

Le modifiche normative apportate dalla seconda legge di semplificazione hanno stabilito l’obbligo per i soggetti coinvolti nelle autorizzazioni di avvalersi del programma informatico messo a disposizione gratuitamente da Regione Lombardia, il che significa che le procedure di rilascio pareri/nulla osta da parte dei Comuni richiederanno l’utilizzo del sito www.teonline.servizirl.it e del relativo applicativo.

Si coglie l’occasione per ricordare che, in occasione della precedente legge di semplificazione (l.r. 9/2019), Regione Lombardia ha escluso dai finanziamenti regionali per interventi stradali i Comuni che non abbiano pubblicato le cartografie relative ai percorsi dei trasporti eccezionali ed agricoli, ai sensi della d.g.r. 4 marzo 2019 n. XI/1341.

Si sottolinea nuovamente la necessità che i Comuni adempiano a quanto prescritto dalla delibera regionale, anche per partecipare attivamente ad un’opera di semplificazione delle procedure autorizzative che interessano molte attività economiche industriali, commerciali e agricole della nostra Regione.

Cordiali saluti.

Antonio Bobbio Pallavicini
presidente Dipartimento Mobilità e Trasporti
Fabio Binelli
Coordinatore Dipartimento Mobilità e Trasporti

ANCI Lombardia © 2020  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961