Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Vademecum per gli Amministratori - Online il volume

15 Settembre 2014

E' disponibile la versione elettronica del Vademecum per gli Amministratori realizzato da Anci Lombardia

Presentazione del curatore
Pier Attilio Superti (Segretario generale ANCI Lombardia)
ANCI Lombardia mette a disposizione degli amministratori lombardi uno strumento per orientarsi nel proprio impegno amministrativo.
Siamo consapevoli della limitatezza e della parzialità dei temi trattati ed affrontati. Tanto più in questa fase del PAESE in cui si susseguono cambiamenti legislativi spesso in modo contraddittorio e confuso.
I Comuni, come i cittadini, sono le vittime di una situazione in cui si sovrappongono norme contraddittorie, competenze e funzioni che producono conflitti istituzionali, dilatazione dei tempi, nessuna chiarezza delle responsabilità.
Nonostante tutto questo gli amministratori comunali si trovano in prima linea e senza possibilità di affidare ad altri la soluzione dei problemi della loro comunità.
Il Comune è l’istituzione più vicina ai cittadini, quella che si incontra fuori casa a cui rivolgersi anche per questioni che vanno oltre le sue competenze perché si sa che lì ci sarà qualcuno ad ascoltare.
E’ la ricchezza istituzionale della nostra società che rischia di essere un problema per la grande frammentazione che oggi viene messo sotto accusa da parte di molti operatori economici.
In questi anni i Comuni hanno contribuito al risanamento della finanza pubblica molto di più di quanto pesano nella spesa complessiva della P.A. dal 2008 ad oggi hanno contribuito per quasi 17 miliardi, di cui la metà circa con il patto di stabilità e per l’altra metà con taglia i trasferimenti e la riduzione del Fondo di solidarietà comunale. I comuni lombardi hanno contribuito per circa 2 miliardi di cui quasi 1,3 miliardi di tagli. Oggi tutti i Comuni lombardi sono costretti ad avere avanzi di bilancio, non solo il pareggio, per rispondere alle assurde regole del “patto di stupidità” che ha comportato una riduzione di circa il 30% degli investimenti e il non pagamento alle imprese che pure hanno lavorato bene per il Comune.
Inoltre sui Comuni si sono scaricate le conseguenze dei tagli effettuati sulle politiche sociali e sui fondi per la non autosufficienza. Ciò ha comportato farsi carico con risorse proprie di quanto lo Stato e le Regioni non garantivano più. Inevitabile comprimere ancora di più gli investimenti tanto più in una fase di crisi e fare ricorso allo sforzo fiscale locale per compensare, solo in parte, le risorse venute meno e continuare così a garantire servizi.
Un ringraziamento particolare va a tutte le persone che hanno accettato il nostro invito a collaborare a questo vademecum. Siamo loro grati anche per la capacità mostrata di saper sintetizzare con chiarezza temi complessi.
Il vademecum presenta una lettura costituzionale del ruolo del Comune; una parte relativa allo status dell’amministratore locale e alla organizzazione del Comune ed una relativa al bilancio, vero tormento di tutti in questi anni. Sono presenti poi letture relative a contratti ed appalti; all’ambiente; all’urbanistica; ai servizi pubblici locali; alla Gestione Associata Obbligatoria; alle Fusioni.
ANCI Lombardia © 2017  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961