Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Associazione

Migranti, Bernardi: "Anci Lombardia istituisce un tavolo di coordinamento con i territori"

28 Marzo 2017

Immigrazione e Fattore famiglia al centro dei lavori del Direttivo dell'Associazione

La riunione del Consiglio Direttivo di Anci Lombardia di questa mattina è stata l'occasione per un confronto tra amministratori locali sulle molte questioni aperte e per indirizzare l'azione quotidiana dell'Associazione.
I lavori si sono aperti con il l'annuncio di un grande evento che si sta profilando nel calendario di aprile: l'apertura della sede della Casa dei Comuni al "Fuori Tempo di Libri", la manifestazione collegata al Salone dell'Editoria che si terrà a Milano e che animerà la città dal 19 al 24 aprile.

Si è passati quindi a discutere di un tema sempre caldo: l'accoglienza dei profughi, affrontato dalla vicepresidente dell'Associazione Federica Bernardi, che ha ricordato come "le Prefetture stanno convocando dei tavoli a livello provinciale, nei quali sorgono diverse problematiche, soprattutto in merito all'accesso allo Sprar. Pertanto come Anci Lombardia abbiamo deciso di istituire un coordinamento con i rappresentanti dei territori per offrire un punto di raccordo tra Amministratori e territori, per capire come i Comuni si muovono". Bernardi ha quindi osservato come, "sicuramente, i problemi più sentiti sono quelli dei Comuni più piccoli, quindi la nostra attenzione sarà soprattutto rivolta verso Comuni medi e medio piccoli, per aiutarli a capire come funziona la norma e quali saranno i risvolti pratici derivanti dall'accoglienza".

Proseguendo sui temi del welfare, Graziano Pirotta, Presidente del dipartimento dedicato alle politiche sociali di Anci Lombardia, ha relazionato in merito alla proposta di Legge regionale "di istituire il Fattore famiglia Lombardo per erogare agevolazioni alle famiglie, introducendo un adeguamento dell'indicatore del reddito sulla base del numero dei figli e dei disabili a carico e di altre voci di bilancio famigliare". Sul provvedimento diversi membri del Direttivo hanno manifestato la loro perplessità, così come lo stesso Pirotta, che ha inoltre evidenziato come "in audizione al Consiglio regionale abbiamo fatto notare che molti dei servizi ai quali verrebbe applicata la norma sono di competenza comunale".

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961